Manutenzione impianti termici

Attività di controllo degli impianti termici di ARRR

La Regione Toscana ha emanato un proprio regolamento allo scopo di uniformare le procedure sul proprio territorio ed ha affidato, dal 1° gennaio 2019 ad ARRR SpA (Agenzia Regionale Recupero Risorse) il servizio di ispezione ed accertamento degli impianti termici (tali attività erano affidate fino al 31/12/2018 alle Agenzie per l’Energia Provinciali: AEP Pisa, AFE Firenze, APEA Siena, Ar-Tel Arezzo, EALP Livorno, EAMS Massa, Publicontrolli Pistoia, Publies Prato, SEVAS Lucca.

 

Che cos'è un impianto termico?

Gli impianti termici sono gli impianti per il riscaldamento (come le caldaie) o il condizionamento (i condizionatori fissi) dei nostri edifici.
Forniscono servizi essenziali alle nostre case ma, se non curati, possono diventare non efficienti, inquinanti, far crescere la bolletta energetica da pagare, o addirittura in alcuni casi pericolosi.
Sono quindi necessari controlli periodici da parte di manutentori qualificati.
 

I controlli da fare sugli impianti termici: che differenza c'è tra manutenzioni e controllo di efficienza energetica?

Gli "impianti termici" (vedi link alle FAQ del CIT per la definizione di "impianto termico) sono gli impianti per il riscaldamento (come le caldaie) o il condizionamento (i condizionatori fissi) delle nostre abitazioni. Forniscono, pertanto, servizi essenziali ma, se non opportunamente curati, possono diventare non efficienti ed inquinanti, far crescere la bolletta energetica da pagare o, addirittura, in alcuni casi essere pericolosi.

Sono quindi necessarie verifiche periodiche da parte di un tecnico qualificato (appartenente a ditta di manutenzione iscritta in Camera di Commercio) e la normativa obbliga il responsabile di impianto ad effettuare 2 tipi di controlli, incaricando tale tecnico:
 
a) controlli periodici e le eventuali manutenzioni ai fini del buon funzionamento e della sicurezza dell’impianto per i quali occorre fare riferimento alle istruzioni d'uso e manutenzione fornite dall'installatore o dal manutentore (tenendo conto delle istruzioni d’uso del fabbricante del generatore) sia per la periodicità (ogni quanto va fatto il controllo) che per gli elementi da verificare;
 
b) controlli di rendimento energetico (inclusa la “prova fumi”), che sono obbligatori per gli impianti di climatizzazione invernale (riscaldamento) di potenza termica utile nominale maggiore di 10 kW e per gli impianti di climatizzazione estiva (condizionamento) di potenza termica utile nominale maggiore di 12 kW. La periodicità ed i contenuti di tali controlli sono stabiliti dalla normativa regionale, vale a dire dal regolamento della Regione Toscana, DPGR 3 marzo 2015, n. 25/R.
 
controlli di efficienza energetica sono fondamentali per evidenziare problemi e carenze del proprio impianto di riscaldamento (o impianto di raffrescamento). Alla fine di tale controllo viene rilasciato un rapporto di controllo di efficienza energetica (RCEE).
Il controllo di efficienza energetica deve essere eseguito:
- alla prima messa in esercizio dell'impianto (a cura dell'installatore),
- per la sostituzione degli apparecchi del sottosistema di generazione, quali il generatore di calore,
- per gli interventi che non rientrino tra quelli periodici, ma tali da poter modificare l'efficienza energetica,
- per gli impianti esistenti secondo la periodicità minima della tabella 1 all’allegato A al regolamento regionale.
 
Al termine del controllo di rendimento energetico il manutentore consegna al responsabile di impianto un rapporto di "controllo di efficienza energetica" (cosiddetto RCEE).
 
La legislazione nazionale e regionale prevede inoltre precisi obblighi per la manutenzione ordinaria degli impianti (da non confondere coi controlli di efficienza energetica, che tanto per fare un paragone, sono come le “revisioni” delle automobili), che ha periodicità differenti rispetto ai controlli di efficienza energetica. Alla fine di tale controllo viene rilasciato un rapporto di controllo tecnico.
 

Libretto d'impianto

Le norme stabiliscono quindi l'obbligo di dotazione del "libretto di impianto" e l'invio alla Regione di regolari "rapporti di controllo di efficienza energetica" periodicamente o comunque quando sono eseguiti interventi che modificano le prestazioni dell'impianto di climatizzazione.
 

CIT (Catasto Impianti Termici)

Il CIT è lo strumento obbligatorio per l'accatastamento degli impianti termici e la trasmissione alla Regione dei "rapporti di controllo di efficienza energetica" degli stessi impianti. 

Il servizio si rivolge a:
responsabili di impianto (proprietari, occupanti, amministratori, terzi responsabili)
ispettori incaricati dalla Pubblica Amministrazione per i controlli
 

Dove posso trovare un manutentore accreditato?

Clicca sul link per ricercare le ditte di manutenzione accreditate
 

Che cosa sono le anomalie?

Le anomalie riscontrate possono essere di 2 tipi:
  • gravi, nel caso di carenze riguardanti la sicurezza, tali da arrecare un immediato pericolo alle persone e da richiedere la messa fuori servizio dell’apparecchio e la diffida di utilizzo,
  • non pericolose, legate ad una scarsa efficienza energetica dell’impianto,
Entrambe sono oggetto di richiesta di adeguamento da parte di ARRR al fine di ripristinare le condizioni di funzionamento dell’impianto, per un esercizio dello stesso sicuro ed efficiente.
 

Brochure informativa della Regione Toscana su impianti termici

Nella guida sintetica per la corretta gestione degli impianti per il riscaldamento ed il raffrescamento si trovano tutti i chiarimenti sugli adempimenti previsti dal Regolamento e dalle leggi regionali per la manutenzione ed il controllo di efficienza degli impianti termici e le loro tempistiche, nonché le modalità di pagamento del 'bollino' utile a validare la certificazione del proprio apparecchio.

 

Sistema Informativo regionale sull'Efficienza Energetica della Regione Toscana

Link alla pagina del Siert all'interno della Impianti Termici di questo sito

Per accedere al sito SIERT clicca sul link oppure sull'immagine sottostante

Per ulteriori approfondimenti:
Ultimo aggiornamento: 22.01.2019
Condividi