Iter Certificazione CasaClima

La certificazione energetica CasaClima è un processo di certificazione di qualità, su base volontaria, che prevede la certificazione di  nuovi edifici ed edifici che effettuano interventi di riqualificazione energetica (o che li abbiano eseguiti relativamente da "poco", salvo valutazioni della commissione tecnica della Agenzia, che valuta la completezza della documentazione tecnica presentata in questi casi particolari).

Il momento ideale per presentare la domanda di certificazione è quindi quello in cui vengono presentati i progetti in Comune per le necessarie autorizzazioni, in modo da poter correggere eventuali errori progettuali, che potrebbero trasformarsi in errori costruttivi e non conformità ai requisiti di qualità della certificazione CasaClima.

Si fa presente che al momento attuale la certificazione CasaClima non sostituisce la certificazione energetica prevista dalla normativa nazionale e regionale, ma rappresenta una certificazione aggiuntiva volta a certificare l'eccellenza energetica dell'edificio.

ARRR (Agenzia Regionale Recupero Risorse) Spa è il referente per la Regione Toscana, della certificazione energetica CasaClima.

Le linee guida per la certificazione energetica CasaClima, sono raccolte nella seguente documentazione 

Direttiva Tecnica EDIFICI NUOVI (settembre 2017)

Criteri CasaClima 2015 Blower Door Test

Direttiva Tecnica EDIFICI ESISTENTI & RISANAMENTO (settembre 2017)

Direttiva Tecnica CasaClima NATURE (settembre 2017) 

Come procedere per la certificazione CasaClima

1) Richiesta di Concessione

Il primo "passo ufficiale" è la consegna della domanda di costruire/concessione al comune competente. Già prima di questo passo è necessario che il comittente insieme al suo progettista abbia pensato alle caratteristiche energetiche e di sostenibilità dell'edificio progettato.

2) Richiesta di certificazione CasaClima

Prima dell'inizio dei lavori viene consegnata all'Agenzia CasaClima di Bolzano (o ad un'agenzia Partner) la richiesta di certificazione unitamente a tutta la documentazione prevista dalla Direttiva tecnica Casaclima di riferimento

3) Controllo della documentazione tecnica

L’Agenzia CasaClima esegue i primi controlli del progetto e, nel caso non ci fosse corrispondenza con i requisiti della Direttiva Tecnica, si interfaccia con il tecnico referente per correzioni e integrazioni.

4) Audit energetico in cantiere

Nella fase di costruzione l’Agenzia CasaClima incarica un Auditore CasaClima che eseguirà dei sopraluoghi in cantiere, per verificare che l'esecuzione dei lavori sia conforme al progetto presentato e validato dall’Agenzia stessa.

5) Emissione del certificato CasaClima

A chiusura dei lavori l’Agenzia CasaClima esegue il controllo finale della documentazione e, se risultano soddisfatti tutti i requisiti di qualità costruttiva definiti  dalle Direttive tecniche di riferimento, emette il certificato CasaClima con la relativa targhetta che attesta la classe energetica ed eventualmente i criteri di  sostenibilità (Nature, Wine, Hotel, ecc…)

Tariffe per la certificazione CasaClima 

Ultimo aggiornamento: 15.02.2019
Condividi