APE

Attestato di Prestazione Energetica degli edifici

 

E' on line il sito relativo al progetto Sistema Informativo regionale sull'Efficienza Energetica della Regione Toscana (SIERT) con tutte le informazioni sul Catasto Impianti Termici (CIT), dedicato ai controlli di efficienza energetica degli impianti termici, di climatizzazione invernale e/o estiva e sul Sistema Informativo Certificazione Energetica dedicato alla produzione degli APE - attestati di prestazione energetica - che misurano le performance energetiche degli immobili.

Per accedere al sito clicca sul link

 

L'Attestato di Prestazione Energetica (APE, o anche, comunemente, "certificato energetico") è un documento che attesta la prestazione e la classe energetica di un immobile e indica gli interventi migliorativi più convenienti. Attraverso l'APE il cittadino viene a conoscenza di caratteristiche quali il fabbisogno energetico dell'edificio o dell'unità edilizia, la qualità energetica del fabbricato, le emissioni di anidride carbonica e l'impiego di fonti rinnovabili di energia, che incidono sui costi di gestione e sull'impatto ambientale dell'immobile, ed è guidato verso una scelta consapevole nel caso di acquisto, locazione o di recupero (ristrutturazione o riqualificazione).
 
Le prime due pagine dell'APE contengono le informazioni essenziali per il cittadino.
 
L'APE è obbligatorio:
per gli edifici nuovi a cui sono assimilati anche gli edifici di nuova costruzione gli edifici sottoposti a demolizione e ricostruzione e i nuovi volumi climatizzati ad ampliamento di edifici esistenti;
per gli edifici esistenti, l'APE è obbligatorio in caso di compravendita e di nuovo contratto di locazione;
l'APE è anche obbligatorio in caso di lavori di ristrutturazione importante, ovvero interventi su elementi dell'involucro esterno (pareti perimetrali, copertura, infissi,..) la cui superficie complessiva sia superiore al 25% dello stesso;
ulteriori casi sono previsti nella normativa di riferimento (D. Lgs. n. 192 del 19 agosto 2005 e s.m.i.).

 

L'APE vale dieci anni a partire dalla data del suo rilascio. Deve essere aggiornato a ogni intervento di ristrutturazione che modifichi la classe energetica dell'immobile. 
 
La validità è però legata al rispetto dei controlli di manutenzione ed efficienza energetica degli impianti termici dell'edificio previsti dalla normativa vigente (D.P.R.74/2013). Se i controlli non sono effettuati, l'APE decade il 31 dicembre dell'anno successivo a quello in cui è prevista la prima scadenza non rispettata. Per questi motivi occorre allegare all'APE i libretti degli impianti. 
 
In materia di accertamento ed ispezione della conformità alla normativa vigente degli APE la L.R. n. 39 del 24 febbraio 2005 e s.m.i. prevede che sia la stessa Regione Toscana a svolgere le verifiche sulla regolarità degli APE, in conformità con quanto disposto dal Decreto Ministeriale 26 giugno 2015 (“Adeguamento del decreto del Ministro dello sviluppo economico, 26 giugno 2009 - Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici.”)
 
La procedura di controllo si articola nelle seguenti fasi principali:
selezione del campione da sottoporre al controllo;
controllo documentale (amministrativo e tecnico);
ispezione dell'edificio;
determinazione del risultato del controllo;
redazione di report e comunicazioni all'utente e al certificatore;
avvio dell'eventuale procedimento sanzionatorio.
 
Per quanto riguarda le attività di tipo tecnico, la funzione viene operativamente esercitata da ARRR, che svolge tutte le fasi, ad eccezione del procedimento sanzionatorio, sulla base del regolamento regionale n. 17/R/2010 in materia di certificazione energetica e delle linee guida in materia di controlli sugli attestati di prestazione energetica.
Ultimo aggiornamento: 10.01.2019
Condividi