Progetto SME Power

TITOLO PROGETTO: SME POWER "SMEs powering low carbon future"

STATO: Approvato (1° meeting virtuale 7 giugno 2019 - Kick off meeting 10 e 11 settembre 2019 a Firenze)

ABSTRACT/OBIETTIVI: Il target specifico del progetto SME POWER sono le PMI a bassa intensità energetica: si tratta di una maggioranza “silente” che non ha ancora individuato i potenziali benefici derivanti da un impegno verso il cambiamento.

Lo scopo del progetto SME POWER è quello di garantire che le politiche pubbliche volte a favorire ed incentivare lo sviluppo di una economia a basse emissioni si adattino meglio ai fabbisogni delle PMI a bassa intensità energetica, in modo da farle diventare una figura chiave del cambiamento a basse emissioni a livello europeo.
Tre sono le chiavi importanti di questo cambiamento e che rappresentano il nucleo delle attività di apprendimento di SME POWER:
1. il miglioramento delle condizioni energetiche nelle strutture / edifici e nei processi delle PMI,
2. il ruolo di azienda ad effetto moltiplicatore nello sviluppo di prodotti più efficienti,
3. l’esempio positivo per i lavoratori quando vengono fatti investimenti nel rafforzamento delle capacità e delle professionalità dell’intera organizzazione.
Il progetto SME POWER raggruppa 7 partner e la partnership che sarà sviluppata dovrà raccogliere esperienze complementari e costruire una visione condivisa con l’obiettivo di migliorare l’efficacia dei Fondi Europei per lo Sviluppo Regionale (FESR) in 5 paesi dell’Unione Europea, per la parte concernente gli aiuti alle PMI nel settore dell’efficienza energetica e della protezione ambientale.
Se supportate da efficaci politiche, come incoraggiato da SME POWER, le PMI potranno avere un ruolo chiave per raggiungere l’ambizioso target energetico EU2030.
Per l’Italia le attività saranno svolte da ARRR SpA, che è il soggetto capofila e coordinatore del progetto.
 
Il progetto SME Power dovrà fornire ai decisori opportune indicazioni affinché:
siano ridefiniti i criteri di selezione delle proposte presentate dalle PMI per essere incentivate al fine di garantire che soltanto i progetti di alta qualità vengano finanziati,
sia sviluppato un focus specifico per gli interventi sui processi produttivi,
sia potenziato il monitoraggio dei progetti approvati,
sia migliorata la modalità di comunicazione integrata delle PMI a bassa intensità energetica,
siano divulgati i risultati ed in particolare le “buone pratiche” per favorirne la replicabilità.
 
Clicca sul LINK e scarica il documento pdf dell'abstract del progetto in italiano
 

BANDO EUROPEO: Interreg Europe (3.1 Improving low carbon economy policies)

PAESI COINVOLTI:  Italia - coordinatori del progetto (ARRR Spa ); Germania (European Institute dor Innovation); Slovenia (Local Energy Agency Spodnje Podravje; Regno Unito (Durham City Council) - Spagna (Regional public Energy entity of Castilla y Leòn); Irlanda (Sustainable Energy Authority of Ireland e Innovation Management Centre Clg Ta Westbic); Finlandia (Heinola City

DURATA: 48 mesi: dal 1/8/2019 al 31/7/2023

AGENZIA ENERGETICA COINVOLTA: Agenzia Regionale Recupero Risorse Spa (leader del progetto)

BUDGET PER L’AGENZIA: 431.078 euro

SITO INTERNET: work in progress

DOCUMENTI ALLEGATI: Per saperne di più sul progetto clicca sul LINK e scarica il documento pdf dell'Application form definitiva

 

 

Ultimo aggiornamento: 12.06.2019
Condividi