Perché devo pagare il bollino?

bollino siert
La normativa nazionale e regionale prevede, al fine di verificare e certificare l'effettivo stato di manutenzione e di esercizio degli impianti termici, che l’ente pubblico competente, vale a dire la Regione Toscana, o soggetto delegato, ARRR SpA, a cui è stato affidato il servizio dalla Regione, effettui accertamenti sugli RCEE ed ispezioni sugli impianti termici e che la copertura dei costi necessari a svolgere tali attività, nonché per la gestione del catasto degli impianti termici, sia assicurata mediante la corresponsione di un contributo da parte dei responsabili degli impianti.
 
Per questo è previsto il pagamento di un contributo (cosiddetto bollino, il cui valore è definito dalla DGR 1402/2016) a seguito del rilascio da parte del manutentore al cittadino del RCEE al termine del controllo di efficienza energetica.
 
Tale rapporto di controllo, completo di timbro e firma del manutentore, assunzione di responsabilità e bollino, vale come autocertificazione sul corretto esercizio e manutenzione dell’impianto (è considerato dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà). Il manutentore ha l’obbligo di trasmetterlo alla Regione inserendolo nel SIERT-CIT (Sistema Informativo sull’Efficienza Energetica della Regione Toscana che include il Catasto Impianti Termici) e di riversare l’introito del bollino alla Regione stessa.
Questa operazione è svolta dal manutentore in nome e per conto del cittadino utente previo specifico accordo tra le due parti. Se il manutentore non rispetta l’obbligo sarà sanzionato (la legge regionale 39/2005, art. 23 quinquies, comma 2, prevede che “ferme restando le sanzioni previste dall'art. 15 d.lgs. 192/2005, l'inosservanza dell'obbligo di invio al sistema informativo regionale del RCEE, comporta l'applicazione della sanzione amministrativa da € 60 a € 360”).
 
ARRR provvede all’accertamento degli RCEE inseriti nel SIERT-CIT ed in caso di anomalia segnalata dal manutentore attiva le procedure finalizzate ad ottenere gli adeguamenti tecnici e documentali.
 
Per verificare se il manutentore ha correttamente trasmesso al sistema SIERT il bollino del mio impianto termico posso cliccare su questo link.
Attenzione devo essere in possesso dei seguenti 3 dati:
  • codice catasto impianto a 10 cifre
  • CF del responsabile impianto
  • N. del bollino
Ultimo aggiornamento: 21.01.2019
Condividi