Incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili, autoconsumo, scambio sul posto ecc.

L'autoconsumo da fotovoltaico consiste nella possibilità di consumare in loco, in uno stabilimento produttivo, l'energia elettrica prodotta dall'impianto a fonte rinnovabile per far fronte ai propri fabbisogni energetici.

Un'impresa che scelga di autoconsumare l'energia elettrica prodotta da un impianto fotovoltaico accede ad una serie di vantaggi economici e ambientali:

  • il risparmio in bolletta, dal momento che parte dei consumi elettrici sono soddisfatti mediante l’autoconsumo di energia elettrica prodotta dall’impianto fotovoltaico e dunque non viene più prelevata dalla rete pubblica e non conteggiata in bolletta;
  • la valorizzazione dell’energia prodotta ma non autoconsumata attraverso i meccanismi, gestiti dal GSE, di Scambio sul Posto (per impianti fotovoltaici fino a 500 kW) e Ritiro Dedicato (in alternativa allo Scambio sul Posto) ovvero tramite l’accesso agli incentivi previsti dal DM 4 luglio 2019 (c.d. DM FER-1) entrato in vigore il 10 agosto 2019 per gli impianti alimentati a fonti rinnovabili ed in particolare gli impianti fotovoltaici sopra i 20 kW;
  • vantaggi fiscali grazie all’accesso al credito di imposta (aliquota del 6%) sulle spese sostenute per l’installazione dell’impianto fotovoltaico;
  • vantaggi finanziari grazie alla c.d. Nuova Sabatini, promossa dal Ministero delle Sviluppo Economico, che prevede il ristoro di quota parte degli interessi (2,75%) in caso di prestito;
  • la riduzione del proprio impatto ambientale (CO2 emessa) in quanto l’energia prodotta proviene da una fonte rinnovabile

Tutte le informazioni sul sito del GSE

Il Portale Autoconsumo fotovoltaico è una piattaforma del GSE che consente a privati, imprese e PA che intendano installare un impianto fotovoltaico, di ottenere informazioni di dettaglio sui vantaggi dell'autoconsumo tramite Guide, FAQ, Esempi e Mappe, effettuare simulazioni tecnico-economiche sull'impianto da realizzare e avere un supporto all'avvio della realizzazione dell'impianto.

Per effettuare una simulazione per il tuo edificio utilizza il Portale Autoconsumo Fotovoltaico al link https://www.autoconsumo.gse.it 
Scarica la “Guida all’autoconsumo da fotovoltaico per le imprese” Pubblicazione aggiornata al 04.02.2020

Per impianti aziendali sopra i 20 kW di potenza, il Decreto FER 1 mette a disposizione nuove tariffe incentivanti che premiano l’immissione in rete dell’elettricità prodotta. L’agevolazione riguarda impianti fotovoltaici (in alternativa a scambio sul posto e ritiro dedicato), eolici, idroelettrici e a gas di depurazione fino a 1 MW di potenza. Per l’accesso agli incentivi sono stabiliti dei contingenti massimi di potenza, nei quali si può rientrare iscrivendosi a dei “registri”. Per gli impianti sopra 1 MW, invece, è prevista l’iscrizione ad apposite aste. La remunerazione si basa su quotazioni competitive al ribasso a partire da tariffe base suddivise a seconda dello scaglione di potenza.  

Sono previste due casi con premi aggiuntivi:

  • per l’installazione di un impianto fotovoltaico in sostituzione di coperture in amianto, è previsto un premio aggiuntivo pari a 12 €/MWh su tutta l’energia prodotta, non solo su quella immessa in rete;
  • per gli impianti fino a 100 kW su edifici, è riconosciuto un premio pari a 10 €/MWh sulla quota di produzione netta consumata in sito.

Tutte le informazioni sul sito del GSE
 

Ultimo aggiornamento: 29.07.2020
Condividi