Eventi_SME POWER

VIRTUAL MEETING TRA I PARTNERS DEL PROGETTO SME POWER 3 GIUGNO 2020 

Il 3 Giugno si è svolto il virtual meeting tra i partners del progetto SME Power. La prima parte dell’incontro è stata gestita dal Communication Manager Eifi tech, che ha fornito aggiornamenti sulla comunicazione. La pagina Facebook di  Sme Power Italia si è distinta per il maggior numero di followers! E’ stata poi illustrata la check list degli impegni del primo semestre. A seguire si è svolto lo Steering Group dove sono state fornite informazioni sul report del semestre in corso, sulle prossime attività da svolgere, sulle scadenze finanziarie e sull’ organizzazione del 3° evento Interregionale. Successivamente verranno indicate altre date per la presentazione della matrice su cui lavorare prima del meeting, per evidenziare i bisogni e e le buone pratiche dei partners. In seguito si terranno incontri bilaterali in cui i partners, a piccoli gruppi, potranno discutere delle loro esperienze e scambiarsi idee.

 

SECONDO MEETING DEL PROGETTO SME POWER A HEINOLA - FINLANDIA, DAL 19 AL 21 FEBBRAIO 2020 

Si è svolto dal 19 al 21 Febbraio a Heinola in Finlandia il secondo meeting del progetto Interreg Europe Sme Power.

Durante questo evento interregionale (il secondo, dopo il kick off meeting tenutosi a Firenze a Settembre 2019) sono state presentate e commentate le bozze delle mappe di supporto energetico elaborate dai partner nel primo semestre, risultato dei precedenti incontri organizzati nei paesi d’origine con il coinvolgimento degli stakeholder locali. Ogni paese partner ha presentato, secondo la metodologia dello “speed date”, una panoramica dei programmi di sostegno all'energia disponibili nella propria regione, mettendo in evidenza i relativi punti di forza e di debolezza e le eventuali forze pre e contro il cambiamento delle politiche stesse. E’ proprio dai punti di forza degli altri partners che è stato possibile avviare una prima discussione e cominciare a familiarizzare col concetto e l’identificazione di buone pratiche.
Organizzato dal partner finlandese SME POWER di Heinola City, l’evento ha visto coinvolti anche alcuni stakeholder locali e non solo, il gruppo ha potuto prendere parte a due visite studio presso due aziende del territorio (VVR WOOD e VIITOS-METALLI OY), esempio concreto dello scambio di esperienze e buone pratiche.
Durante le sessioni sono stati presentati i Progetti Interreg Europe LOCARBO e RESINDUSTRY e questo sempre nell’ottica della condivisione di esperienze sul miglioramento delle politiche sull’efficienza energetica e delle tecnologie a basse emissioni di carbonio nelle PMI e nelle industrie regionali.
Oltre alla prima attività in cui partner e stakeholder hanno discusso i primi risultati delle loro analisi delle mappe di supporto energetico, nel giorno 2 l’ evento prevedeva anche un altro workshop interregionale dove i partner hanno svolto un esercizio a gruppi cercando di progettare alcune buone pratiche immaginarie, in ognuno dei tre gruppi di lavoro suddivisi secondo 3 diversi fattori di innovazione. 
Nel corso della seconda giornata si è svolto il secondo steering group, ovvero la sessione del meeting dedicata a fare il punto della situazione sulle attività svolte finora dai partner e sulla programmazione dei passaggi successivi, quindi le attività inerenti alla comunicazione e alla gestione finanziaria. Infine sono stati individuati quelli che saranno gli output principali del prossimo semestre da presentare al prossimo evento interregionale che si terrà a Durham, nel Regno Unito tra fine giugno e inizio luglio 2020.
Dunque una esperienza positiva, estremamente importante per rafforzare i momenti di confronto fra le varie realtà europee.

La cooperazione Interregionale alla base del programma europeo Interreg è infatti la chiave per identificare buone pratiche, sinergie e piani d’azione che possano essere integrate, sviluppate ed adattate in modo da fornire ai decisori politici europei e locali gli input necessari per migliorare le politiche a favore delle PMI e definire quale supporto implementare per ridurre le emissioni del settore produttivo.

 

 

PRIMO INCONTRO DEL GRUPPO DI LAVORO REGIONALE, 15 Gennaio 2020, ARRR Spa, Filiale di Firenze.

Il 15 Gennaio 2020, presso la filiale di Firenze di ARRR Spa si è svolto il primo incontro del gruppo degli Stakeholder regionali (Regional Energy Stakeholder) istituito a settembre 2019 con l'obiettivo di migliorare gli strumenti della politica regionale a sostegno delle PMI nell'attuazione di misure di efficientamento energetico.
Sono stati invitati all’incontro:

  • Valerio Marangolo, Regione Toscana, Dipartimento Energia e Ambiente, responsabile della gestione tecnica dei fondi strutturali in materia energetica
  • Laura Simoncini e Luca Baglioni, Confartigianato
  • Antonio Chappini e Simone Marchi, Cna 
  • Silvia Ramondetta, Confindustria
  • Andrea Rocchetti, Dipartimento di Ingegneria dell'Università di Firenze

I referenti del partner capofila (ARRR Spa), dott. Roberto Bianco, insieme alla dott.ssa Susanna Ceccanti, hanno aperto i lavori introducendo gli obbiettivi del progetto, i ruoli della Regione Toscana e degli stakeholders presenti ed il loro coinvolgimento attivo che prevedrà anche la partecipazione a visite di studio nelle regioni partner per conoscere gli sviluppi e le buone pratiche in atto nei paesi europei che partecipano al Progetto. La prossima riunione tra partner, infatti, si svolgerà a Heinola City (Finlandia) ed è prevista per il 19 e 20 febbraio 2020.
Durante la presentazione della Regione Toscana, Valerio Marangolo ha spiegato l’importanza del sostegno alle PMI nell'attuazione delle misure di efficienza energetica nell'ambito del programma FESR 2014-2020, facendo riferimento all'asse 4 su come "sostenere la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori", con particolare attenzione all'azione 4.2.1 (azione secondaria a1 "aiuto ai progetti volti a migliorare l'efficienza energetica negli edifici" e azione secondaria a2 " aiutare a progetti volti a migliorare i processi produttivi ”).
A questo proposito agli stakeholders intervenuti all’incontro è stato fornito in anticipo un questionario ed una mappa di supporto energetico per analizzare le suddette politiche del FESR OP 2014-2020 in Toscana
Il questionario mirava a valutare le esperienze degli stakeholders rispetto alle politiche di sostegno all'efficienza energetica che loro stessi hanno avuto modo di conoscere e sperimentare direttamente, cercando di definire i potenziali margini di miglioramento degli strumenti esistenti e le criticità da risolvere. 
Gli input forniti dai partecipanti sono stati molto importanti per la preparazione della "mappa di supporto energetico” che fornirà una panoramica dei programmi di sostegno all'energia disponibili nella regione, con i relativi punti di forza e di debolezza.
Durante l'incontro gli stakeholders hanno sottolineato che, sebbene grazie a questo bando di gara alcune PMI siano riuscite a ricevere un contributo in conto capitale per ridurre gli investimenti con scadenze ridotte e ad avviare così interventi che altrimenti non sarebbero state in grado di realizzare, molte sono ancora le questioni chiave da risolvere. Ad esempio:
Le risorse non erano sufficienti a coprire le esigenze delle numerose PMI presenti in Toscana
Per le PMI è stato difficile ottenere informazioni sulle politiche di incentivazione a causa della mancanza di comunicazione (in particolare all'inizio del programma)
Le procedure per partecipare alle gare d'appalto erano, per alcuni aspetti, complesse e per questo motivo le aziende, anche le più organizzate, dovevano assumere consulenti esterni (operazione costosa)
A partire da questi punti di debolezza, e grazie alla cooperazione degli stakeholders coinvolti, una "proposta di cambiamento" sarà identificata nel contesto regionale, per migliorare la situazione attuale e provare a guidare un cambiamento nelle future misure politiche, che è proprio l'obiettivo principale del progetto SME POWER.

KEY ENERGY - 8 Novembre 2019 - Ecomondo - Rimini

Lo scorso 8 novembre a Rimini, nell’ambito di Key Energy (la fiera internazionale per le energie rinnovabili con focus su Res ed EE) ed Ecomondo (l'evento leader in Europa per i nuovi modelli di economia circolare), Renael ha organizzato il "Workshop "Come finanziare l'efficienza energetica: opportunità e buone pratiche" (qui è possibile visualizzare il materiale informativo dell'evento).
Questo seminario è stato organizzato poiché gli obiettivi che l’Italia e l’Europa hanno fissato in materia di efficienza energetica e fonti rinnovabili richiedono un ruolo attivo da tutte le parti coinvolte che, a vari livelli, sono interessate alla sostenibilità.
Il workshop, è stata un’occasione per presentare, insieme ad esperti del panorama energetico nazionale, le opportunità di finanziamento, i business model e le buone pratiche in materia di efficientamento energetico.
In questo contesto, il dott. Roberto Bianco, per conto di Agenzia Regionale Recupero Risorse S.p.A., società in house della Regione Toscana, ha illustrato presentazione intitolata "I Progetti SME POWER e REBUS per promuovere l'efficienza energetica ". Leggi la news "SME POWER presentato a Ecomondo, Rimini" 

 

KICK OFF MEETING - 10 e 11 Settembre - Sala Pegaso, Palazzo Guadagni Strozzi Sacrati, Firenze

Il 10 e 11 Settembre 2019 si è svolto a Firenze, presso la Sala Pegaso del Palazzo Guadagni Strozzi Sacrati, in Piazza del Duomo 10, a partire dalle ore 8.30, alla presenza di tutti i partner del progetto, il kick off meeting del progetto europeo “SMEs powering low carbon future”, di cui ARRR, Agenzia Regionale Recupero Risorse è capofila. Hanno aperto i lavori, nella giornata inaugurale di questo incontro, Federica Fratoni, Assessore per l'Ambiente e la difesa del Suolo – Regione Toscana e Marco Meacci, Presidente ARRR SpA, Lead Partner di SME POWER.
I partner si sono incontrati per la prima volta a Firenze insieme agli stakeholders del progetto ed avranno 36 mesi per attivare una cooperazione interregionale, sviluppare piani d’azione e approfondire casi studio. A questa prima fase seguirà una seconda che durerà 12 mesi per il monitoraggio e la disseminazione del progetto. RASSEGNA STAMPA dell' evento. COMUNICATO STAMPA del 09/09/19 - COMUNICATO SATMPA del 10/09/2019 

 

 

Ultimo aggiornamento: 09.06.2020
Condividi