Eventi_SMART WASTE

Terzo seminario tematico del progetto WINPOL, Tariffazione innovativa per la gestione dei rifiuti.
23 Giugno 2020

Il 23 Giugno si è svolto il terzo seminario tematico del progetto WINPOL, organizzato da ACR +, per la condivisione di esperienze innovative di applicazione della tariffazione puntuale per il finanziamento dei servizi di gestione dei rifiuti urbani, sulla base del principio chi inquina paga (PAYT, pay-as-you-throw) in base al quale ogni produttore di rifiuti è responsabile dei costi per la gestione dei rifiuti che produce.
Al fine di migliorare le proprie strategie di gestione dei rifiuti, i partner di WINPOL stanno studiando in che modo l'innovazione può aiutare a istituire sistemi che addebitano ai produttori di rifiuti i costi della gestione dei rifiuti stessi, sulla base della quantità effettiva di rifiuti generati.
Dall’interazione e dal confronto con i partner è emerso che nonostante la volontà degli stakeholder coinvolti e i primi incoraggianti risultati, i modelli PAYT possono essere complicati da attuare quando non esiste un quadro giuridico nazionale che ne disciplini il meccanismo.
Tra le esperienze condivise nel corso del seminario, quella del Comune di Hersonissos a Creta (GR), che ha applicato un progetto pilota ai grandi alberghi. Analoghe difficoltà riscontrate dal partner sloveno SNAGA, che ha spiegato come, secondo la legge nazionale, i prezzi della raccolta dei rifiuti siano già prefissati e quindi ostacolino un sistema basato sui prezzi modulari.
In altri casi come a Limburgo in Belgio, la soluzione proposta è quella di una fattura per la gestione dei rifiuti ovvero immaginare che tutti i costi reali dovrebbero essere coperti sulla base di un sistema di “addebito diretto” che comprenda tutti i costi fissi e un quoziente, proporzionale alla quantità effettiva di rifiuti prodotti da ogni utenza del servizio, per coprire una parte dei costi variabili.
Analogo modello riproposto da Argentona (Spagna), ovvero una tassa abbinata ad un obiettivo di prevenzione della produzione dei rifiuti: il partner spagnolo introducendo l’uso dei sacchetti prepagati prima per i rifiuti di imballaggio residui e leggeri, poi solo per i rifiuti residui, ha raggiunto risultati importanti, con il tasso di raccolta differenziata che è passato dal 52,8% all’87.6% dal 2008 al 2018.
Un partner italiano del progetto Interreg Europe Winpol, il Comune di Sevesoha abbinato gli approcci PAYT a KAYT (know-as-you-throw, conosci ciò che getti, ossia campagne di comunicazione mirate in tema di corrette abitudini al consumo e produzione di rifiuti), fornendo ai propri utenti un feedback individuale, dettagliato e frequente sulle loro abitudini, sia positive che negative.  Quindi è stato incentivato l’uso di dati e informazioni per ottenere dei risultati, insieme o in alternanza al PAYT.
Il partner EMULSA (ES), gestore di Gijion, ha presentato un modo per raccogliere questi dati installando serrature elettroniche su oltre 1300 contenitori di rifiuti. L’uso di questa tecnologia, nonostante atti di littering e vandalismo, ha contribuito ad aumentare la corretta raccolta differenziata e a ridurre la percentuale di riciclabili nel flusso dei rifiuti residui.
Il seminario ha chiuso la prima fase del progetto con l’individuazione di 30 buone pratiche da applicare in un secondo momento nei vari territori per migliorare le politiche locali di gestione dei rifiuti.
Sottolineiamo che durante il seminario sono stati presentati due progetti correlati SMART WASTE, di cui ARRR è capofila e Rething WASTE. L’incontro, infatti, ha visto l’intervento del nostro project manager, Massimiliano Di Mattia, un interessante momento di confronto tra i rappresentanti di SMART WASTE & WINPOL, entrambi progetti di Interreg Europe, che hanno condiviso esperienze e risultati di ciascun progetto sul supporto degli strumenti politici alle metodologie di valutazione della gestione dei rifiuti. Sono stati inoltre discussi gli indicatori pertinenti per valutare l'efficacia e l'efficienza dei progetti, sia dal punto di vista ambientale che economico. Da ultimo, a seguito del seminario, i contatti tra rappresentanti di WINPOL e SMART WASTE sono proseguiti attraverso un carteggio dedicato sui temi di interesse comune ai due progetti.

Qui è disponibile la presentazione del progetto Smart Waste, illustrata durante il seminario dal dott. Massimiliano di Mattia (ARRR- Agenzia Regionale Recupero Risorse), project manager del progetto SMART WASTE.
Per ulteriori approfondimenti: https://www.interregeurope.eu/winpol/events/event/3509/innovative-tarification/
https://www.interregeurope.eu/winpol/

 

SMART WASTE – Innovare la gestione dei rifiuti
RIUNIONE E GRUPPO DI COORDINAMENTO ONLINE - GoToMeeting 
22 Maggio 2020 – 10:00 – 13:00

Il 22 maggio 2020 i partner del progetto si sono riuniti online, sulla piattaforma GoToMeeting, per condividere i risultati delle proprie attività locali di progetto e programmare  i prossimi impegni a breve, medio e lungo termine.
Ha aperto i lavori Massimiliano Di Mattia (ARRR) con l’introduzione ai contenuti della giornata e la presentazione dell’agenda della riunione.
Irene Pettinelli (RESOLVO) ha aggiornato i partner sull’esito della rendicontazione delle attività del primo semestre (primo agosto 2019 – 31 gennaio 2020) che si è conclusa con la trasmissione della reportistica all’Autorità di gestione del programma Interreg, con i contributi di tutti i partner, e sulle attività che saranno necessarie per arrivare all’approvazione formale della rendicontazione. Il contributo è proseguito con la sintesi delle scadenze a venire per la rendicontazione delle attività del secondo semestre, quindi con una prima introduzione alle attività di progetto relative all’individuazione di buone pratiche e delle relative scadenze e procedure amministrative.
Clémence Pricken (ACR+) ha quindi aggiornato i partner sullo stato dell’arte delle attività di comunicazione di progetto fornendo anche indicazioni operative in merito.
Nella sessione principale della riunione, lo scambio interregionale di esperienze, i rappresentanti di ogni partner hanno condiviso lo stato di avanzamento delle proprie attività per quanto riguarda il coinvolgimento dei propri stakeholder, la valutazione del proprio strumento di politica pubblica oggetto di SMART WASTE, il proprio contributo all’aggiornamento del proprio strumento di politica pubblica alla luce dei risultati di SMART WASTE.

Successivamente Di Mattia e Pettinelli hanno illustrato ai partner il format che utilizzeranno per l’individuazione e la descrizione delle buone pratiche ai fini della loro trasmissione al programma INTERREG per la loro approvazione
La riunione si è conclusa con la condivisione di ipotesi di modifica degli eventi di progetto programmati alla luce dell’emergenza sanitaria in atto.

 

Intervista telefonica con un rappresentante della Tufts University, 23 Marzo 2020

Il 23 marzo il Dott. Massimiliano Di Mattia, Project Manager Smart Waste di Interreg Europe per conto di Agenzia Regionale Recupero Risorse S.p.A.(Smart Waste LP), ha preso parte a una chiamata con un rappresentante dell'Università Tufts.

L'incontro è stato concordato dopo i contatti tramite Interreg Europe PLP.


I partecipanti hanno condiviso le loro conoscenze e competenze in materia di gestione dei rifiuti e economia circolare, con particolare attenzione ai rifiuti dell'industria tessile.
Gli argomenti discussi includevano la normativa europea esistente per il settore tessile, il nuovo piano d'azione europeo per l'economia circolare, il riciclaggio chimico delle materie plastiche e, naturalmente, le attività e le prospettive di rifiuti intelligenti.
I partecipanti hanno concordato sull'utilità della chiamata e sul mantenimento della condivisione di informazioni su argomenti di interesse comune.

Incontro su Economia circolare e Riciclo dei rifiuti con gli studenti dell'Istituto Tecnico Agrario Anzillotti di Pescia, 24 Gennaio 2020

 

Venerdì 24 gennaio 2020, l’Ing. Paola Pacini, per conto di ARRR, ha tenuto una lezione agli studenti dell'Istituto Agrario Anzilotti di Pescia (PT) sui temi dell'economia circolare e della gestione dei rifiuti.

L'Asssessore regionale all'Ambiente, Federica Fratoni, ha introdotto i lavori della giornata.
Tra i temi trattati nell'intervento di ARRR l'introduzione generale all'economia circolare, la corretta gestione dei rifiuti e le iniziative della Regione in materia, incluso il supporto al progetto Interreg Europe Smart Waste ed ai suoi obiettivi.
All’incontro hanno partecipato le classi V A, V B e V C degli indirizzi di Agraria; l’iniziativa si colloca nel quadro del “Progetto Ambiente”, avviato lo scorso anno dal dirigente che mira, attraverso attività curricolari ed extracurricolari, alla sensibilizzazione degli studenti su questi argomenti.

Secondo meeting del progetto Smart Waste a Kolding (DK) dal 22 al 24 Gennaio 2020

Dal 22 al 24 Gennaio 2020 si è svolto il secondo evento del Progetto Interreg Europe Smart Waste a Kolding (DK).

Nel primo giorno le attività di progetto sono consistite in una visita di attività di raccolta dei rifiuti urbani nel centro del Comune e dei sistemi di riscaldamento di alcune panchine pubbliche attraverso l’utilizzo del calore delle acque degli scarichi reflui civili.

Nella mattina del secondo giorno i partner si sono riuniti negli uffici dell’impianto di incenerimento comunale.

La mattina ha visto lo svolgimento del secondo steering group del progetto, per condividere le attività svolte sinora e programmare i passaggi successivi, in particolare per quanto riguarda le attività di progetto del primo semestre, le attività in calendario per il secondo semestre e per la programmazione dell’attività di reportistica relativa al lavoro svolto nei primi sei mesi del progetto.

Concluso lo steering group, i partner si sono riuniti per la condivisione delle rispettive metodologie di valutazione dei propri strumenti di politica pubblica, oggetto di Smart Waste.

Successivamente i partner si sono divisi in due gruppi di lavoro;

  • Il primo gruppo composto dai partner che lavorano sui propri programmi operativi per i fondi europei di sviluppo regionale: ARRR, KRWMC (LT) e BAMEE (BG)
  • Il secondo gruppo composto dai partner che lavorano sui propri piani comunali per la gestione dei rifiuti: Comuni di Kolding e Apeldoorn (NL)

Nel corso dei gruppi di lavoro i partner hanno condiviso le analogie e le differenze dei propri strumenti di politica pubblica oggetto di indagine e le rispettive metodologie di analisi del contributo degli strumenti stessi all’innovazione nella gestione dei rifiuti nei rispettivi territori.

Nel pomeriggio si sono svolte le visite di studio:

  • Alla struttura dell’inceneritore sede della giornata di lavoro;
  • Al centro comunale di raccolta, nelle vicinanze dell’inceneritore, inaugurato lo scorso autunno;
  • Ai laboratori di riutilizzo dei rifiuti adiacenti l’isola ecologica;
  • AL Laboratorio di upcycling dei rifiuti.

La giornata di lavoro si è conclusa con una serie di esercizi di team building.

Nel corso del secondo giorno i lavori si sono tenuti all’interno del palazzo del Comune di Kolding.
Nella mattinata si è svolto un seminario di design thinking applicato alla programmazione, progettazione ed attuazione delle politiche pubbliche, seguito da esercizi pratici.
La mattina si è conclusa con la visita di studio all’istituto nazionale di design.

 

Primo incontro del gruppo di lavoro regionale, 29 Novembre 2019, Regione Toscana, via di Novoli 26, Firenze

Presso gli uffici della Regione Toscana, in via di Novoli 26 (Firenze), il 29 novembre 2019, si è tenuto l’incontro del primo semestre del gruppo di lavoro regionale del progetto Interreg Europe Smart Waste, dalle ore 10 alle ore 12.30.
Contestualmente alla convocazione dell’incontro, ARRR ha trasmesso agli invitati una la presentazione del programma Interreg della Commissione europea, del progetto Smart Waste e della bozza di metodo per la valutazione del contributo del Programma Operativo Regionale della Toscana per i Fondi Europei di Sviluppo Regionale (POR FESR), del periodo di programmazione in corso.
All’incontro erano presenti rappresentanti di:
Direzione generale Attività produttive della Regione Toscana; Settore Servizi pubblici locali, energia ed inquinamenti della Regione Toscana; Confartigianato Toscana;Confindustria Toscana; Confservizi Cispel Toscana; Università degli studi di Pisa; Scuola Superiore Sant’Anna; Consorzio Polo Tecnologico Magona; Agenzia Regionale Recupero Risorse (capofila del progetto Smart Waste); Resolvo.
Dopo una breve presentazione del programma Interreg della Commissione europea, a cura di ARRR, e dei contenuti del progetto Smart Waste, si è proceduto a raccogliere i contributi di tutti i presenti al tema dell’incontro, ossia la valutazione del contributo del POR FESR regionale 2014 – 2020 allo sviluppo dell’innovazione nel settore della gestione dei rifiuti.
Di seguito una breve sintesi dei contributi principali.
I presenti hanno evidenziato in particolare la necessità di orientare i fondi POR FESR a:
  • Sostenere l’adattamento di tecnologie efficaci, consolidate, alle necessità attuali delle politiche pubbliche in materia di gestione dei rifiuti, e non solo a progetti di ricerca scientifica pura;
  • Valutare la possibilità di indirizzare i fondi europei anche al sostegno alla realizzazione di infrastrutture per la gestione dei rifiuti;
  • Superare il vincolo dell’applicazione del regime comunitario de minimis;
  • Sostenere la formazione nella pubblica amministrazione e nel settore privato in materia di criteri ambientali minimi e acquisti verdi nella PA;
  • Semplificare le procedure amministrative per l’accesso ai FESR;
  • Sostenere il mercato dei beni prodotti dal riciclaggio di rifiuti;
  • Indirizzare i FESR al sostegno di iniziative in grado di contribuire in misura concreta alle esigenze delle imprese in materia di gestione dei rifiuti;
  • Valutare la possibilità di semplificare il procedimento autorizzativo di impianti pilota, per la gestione dei rifiuti, la cui realizzazione sia finanziata con contributi pubblici;
  • Valorizzare il ruolo degli interventi per la prevenzione della produzione di rifiuti.
I lavori si sono conclusi con l’invito a verificare l’esperienza dei partner europei del progetto Smart Waste in merito ai temi sollevati dai partecipanti e con l’impegno a verificare in maggiore dettaglio se,e come, il progetto Smart Waste possa contribuire a migliorare l’utilizzo dei fondi FESR della Toscana per sostenere maggiormente l’innovazione nella gestione dei rifiuti.
 

Convegno “ECONOMIA CIRCOLARE E RESIDUI INDUSTRIALI: OPPORTUNITA' PER LE IMPRESE TOSCANE", 18 Ottobre 2019, Polo Tecnologico Magona - Cecina

"Economia circolare e residui industriali: opportunità per le imprese toscane" è il titolo del convegno patrocinato dalla Regione Toscana e organizzato dal Consorzio Polo Tecnologico Magona in collaborazione con Adic (Associazione Italiana di Ingegneria chimica) e Università di Pisa.
Il convegno ha fornito una panoramica delle potenziali opportunità offerte dalla recente normativa per sfruttare, in termini di competitività, investimenti in innovazione finalizzati alla valorizzazione di scarti e residui dei processi produttivi. Quello dell'economia circolare, infatti, è ormai un concetto chiave nella programmazione economica e politica.
Nell’ambito di questo evento il Dott. Massimiliano Di Mattia, Project Manager Smart Waste di Interreg Europe per conto di Agenzia Regionale Recupero Risorse S.p.A., Società in-house della Regione Toscana, ha partecipato in qualità di relatore, illustrando la presentazione "Le attività della Regione Toscana a sostegno dell'economia circolare(qui è possibile scaricare la presentazione). Durante il suo intervento di apertura ha messo in evidenza le caratteristiche del Progetto Smart Waste Interreg Europe come strumento per migliorare il POR FESR Programma operativo regionale del Fondo europeo di sviluppo regionale della Toscana al fine di promuovere l'innovazione nella gestione dei rifiuti.

PROGRAMMA dell'evento "ECONOMIA CIRCOLARE E RESIDUI INDUSTRIALI: OPPORTUNITà PER LE IMPRESE TOSCANE"

 

KICK OFF MEETING, 4-5-6 Settembre 2019, Sala Pegaso, Palazzo Guadagni Strozzi Sacrati - Firenze 

Si è svolto a Firenze, dal 4 al 6 settembre, l'evento di lancio del progetto europeo SMART WASTE, di Cui ARRR è capofila.

Sono intervenuti alla giornata inaugurale del meeting, il 5 settembre, nella Sala Pegaso del Palazzo Guadagni Strozzi Sacrati, in Piazza del Duomo 10, l’Assessore regionale per l’Ambiente e la difesa del suolo, Federica Fratoni, il Presidente di ARRR Spa, Lead Partner di Smart Waste, Marco Meacci, i partner europei e relatori che hanno affrontato il tema dell’innovazione della gestione dei rifiuti in Toscana. RASSEGNA STAMPA dell'evento. COMUNICATO STAMPA del 3/9/2019 - COMUNICATO STAMPA del 5/09/2019

Ultimo aggiornamento: 07.07.2020
Condividi