Indietro

Corso per analista di incendio boschivo

09 marzo 2021

6 sessioni on line e una esercitazione a cura del Corpo Forestale e di vigilanza ambientale della Regione Sardegna

Nell’ambito dell’Azione C4 del progetto MED-Star il Corpo Forestale e di vigilanza ambientale della Regione Sardegna ha programmato il corso di formazione per “Analista di incendio boschivo”. Il corso, inizialmente previsto a marzo 2020 e rinviato a causa dell’emergenza sanitaria, si terrà in modalità online dato il prolungarsi delle restrizioni imposte dal diffondersi dell’epidemia.

In Sardegna la direzione e il coordinamento delle operazioni di spegnimento degli incendi sono competenza del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale - CFVA cui è stato quindi demandato il compito di organizzare la formazione della figura specialistica dell’”Analista dell’incendio boschivo”.

L’analista d’incendio è una figura ormai diffusa in diversi Stati (Stati Uniti, Spagna, Francia, Portogallo, etc.), e assume un ruolo strategico nella lotta agli incendi attraverso l’individuazione delle strategie migliori da adottare per lo spegnimento.

Il corso sarà articolato in sei giornate di formazione teorica che si svolgeranno tra la fine di marzo e l’inizio di aprile. Le lezioni, riservate agli attori del sistema antincendio regionale e ai partner del progetto MED-Star, saranno svolte da docenti del CNR IBE di Sassari, del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale della Regione Sardegna, e delle Università di Sassari, Coimbra (Portogallo) e Lleida (Spagna). All’attività formativa partecipano i partner del progetto MED-Star, rappresentanti del Corpo Forestale della Regione Friuli Venezia Giulia, del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e personale operativo nel settore forestale e di gestione degli incendi del Libano.

Tra i temi che saranno approfonditi nel corso delle sessioni di formazione: l’influenza dei fattori ambientali (meteorologia e topografia) nella propagazione degli incendi boschivi; indici e metodi di stima degli incendi; l’inquadramento delle funzioni di analista nello scenario dell’incendio (l’incertezza; strategia, tattiche, manovre. Il sistema di predizione di Campbell); la sicurezza e il protocollo LACES; il fuoco prescritto: elementi di progettazione e raccomandazioni per una corretta esecuzione; colonne di fumo e diagnosi incendio; la prevenzione, pianificazione e gestione del rischio incendio. Il percorso di formazione prevede inoltre lo svolgimento di un’esercitazione pratica di fuoco prescritto, programmata per il mese di maggio in ambiente esterno e in presenza di condizioni meteo e ambientali adeguate.

Il corso organizzato dalla Regione Sardegna fa seguito ad analoghe attività di formazione organizzate dalla Regione Toscana e dalla Regione Liguria nell’ambito dell’Azione C4 del progetto MED-Star, che prevede la realizzazione di attività di formazione congiunta e scambi di esperienze sulle tematiche relative alla prevenzione e alla gestione degli incendi nei cinque territori dell’area di programma. Le attività permetteranno agli operatori del settore antincendio di condividere esperienze e di definire modelli condivisi per la gestione territoriale degli incendi.    

Programma Corso Analista di incendio boschivo - IT

Nella foto: vedetta Montiferru, Cardedu (Sardegna). L'avvistamento è il momento conoscitivo iniziale dell’incendio. Il sistema di avvistamento degli incendi boschivi in Sardegna si basa fondamentalmente su una rete di postazioni di "vedetta" opportunamente dislocate sul territorio.