Finanziamenti agevolati: fondo nazionale per l’efficienza energetica

Il Fondo (FNEE), avviato a giugno 2019 con una dotazione finanziaria di 310 milioni di €, è gestito da Invitalia, ha una natura rotativa e si articola in due sezioni:
a. concessione di garanzie su singole operazioni di finanziamento (comprensive di capitale ed interessi) con copertura fino all’80% dei costi agevolabili per importi da 150.000 a 2.500.000 euro; durata massima di 15 anni
b. finanziamenti a tasso fisso 0,25%, non assistito da garanzie, fino al 70% dei costi agevolabili per importi compresi tra € 250.000 ed € 4.000.000 euro, con durata massima 10 anni
Il FNEE è una misura a sportello (domande valutate in base all’ordine cronologico di arrivo) e non ci sono graduatorie.
Le agevolazioni sono cumulabili con altri aiuti di stato (comunitari, nazionali e regionali) nel limite del regolamento di riferimento: artt. 38 e 46 del GBER e regime de minimis.
Sono finanziabili, tra l’altro, le iniziative riguardanti la riduzione dei consumi di energia nei processi industriali e la riqualificazione energetica degli edifici; sono ammissibili le spese per consulenze (nella misura max del 10% delle spese ammissibili).
Gli interventi agevolabili sono quelli previsti dal Conto Termico e dai Certificati Bianchi. L'installazione di moduli fotovoltaici può essere compresa solo nell'ambito degli interventi di cui all'art.4 comma 1, lettera e) del DM 16.02.2016 (trasformazione di edifici esistenti in “edifici a energia quasi zero” - Direttiva Europea 31/2010/CE, D.Lgs. 192/2005 e ss.mm.ii.).
 
Tutte le informazioni sul sito di Invitalia
 
Ultimo aggiornamento: 23.07.2020
Condividi