Sportello Informambiente
Norme, documenti e informazioni sul ciclo dei rifiuti e loro gestione
Osservatorio Rifiuti
Dati e informazioni su Raccolte differenziate, Rifiuti urbani, Rifiuti Speciali
O.R.So.
Rilevamento dati di produzione e gestione dei rifiuti urbani
Prevenzione - GPP
Rassegna sulle principali norme nazionali e regionali di riferimento
Bonifiche
Rassegna delle principali fonti normative nazionali e regionali 

L'Agenzia Regionale Recupero Risorse S.p.A., conosciuta anche come A.R.R.R. S.p.A., è una società della Regione Toscana avente caratteristiche in house.

La società è disciplinata dalla LR 87/2009 che ne ha ridisegnato la compagine societaria chiamandola a svolgere un importante ruolo di assistenza e supporto all'attività della Regione Toscana in ambito della gestione dei rifiuti e della bonifica dei siti inquinati.

COMPITI E COMPETENZE

A.R.R.R. S.p.A. opera esclusivamente a supporto del socio unico e attualmente svolge le seguenti attività:

a) assistenza e supporto tecnico nella elaborazione delle politiche in materia di gestione dei rifiuti nonché di bonifica dei siti inquinati ed in particolare:
1) definizione dei quadri conoscitivi a supporto delle pianificazioni;
2) elaborazione di progetti in materia di smaltimento, riduzione, riutilizzo, recupero e riciclo dei rifiuti, anche attraverso lo studio e l'utilizzo di nuove tecnologie;
3) 
attività di verifica e valutazione dell'efficacia dei risultati raggiunti dalla pianificazione e da interventi finalizzati allo sviluppo ottimale della gestione dei rifiuti e della bonifica dei siti inquinati;

b) supporto tecnico alle attività di concessione di finanziamenti, incentivi, agevolazioni e contributi regionali, nazionali o comunitari in materia di gestione rifiuti e bonifica dei siti inquinati e relative attività di monitoraggio e valutazione;

c) attività di accertamento propedeutica alla certificazione del conseguimento degli obiettivi minimi di raccolta differenziata e di accertamento dell'efficacia dei sistemi di raccolta differenziata previsti dalla normativa statale e regionale in materia di gestione rifiuti;

d) attività di osservatorio concernente il monitoraggio e la valutazione della produzione dei rifiuti e dell'andamento delle raccolte differenziate, da comunicare ai soci con cadenza quadrimestrale nonché il monitoraggio, l'analisi e la comparazione delle tariffe applicate dai gestori, da comunicare ai soci con cadenza annuale;

e) raccolta, elaborazione e divulgazione di dati ed informazioni a favore degli operatori del settore attraverso lo "Sportello Informambiente";

f) attività di raccolta, selezione e valutazione di progetti sperimentali di innovazione e ricerca in materia di rifiuti;

g) attività di assistenza tecnica all'elaborazione e attuazione di intese e accordi finalizzati alla prevenzione, riduzione nonché al recupero e riciclo dei rifiuti e di bonifica dei siti inquinati;

h) assistenza tecnica all'elaborazione di specifici progetti finalizzati alla messa in sicurezza d'emergenza e bonifica dei siti inquinati;

h bis)  assistenza e supporto tecnico per l’esercizio delle funzioni amministrative regionali relative alla bonifica dei siti inquinati di cui all’articolo 36 bis, commi 2 e 3, del decreto legge 22 giugno 2012, n. 83 (Misure urgenti per la crescita del Paese), convertito con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 134, nonché assistenza e supporto tecnico per l’esercizio delle funzioni amministrative regionali relative alle competenze di cui all’articolo 5, comma 1, lettera c), della l.r. 25/1998.

 

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE


La società è amministrata da un consiglio di amministrazione, composto da tre membri, di cui:
a) due dipendenti della regione nominati dal Consiglio regionale nel rispetto di quanto previsto all’articolo 22 bis della legge regionale 8 febbraio 2008, n. 5 (Norme in materia di nomine e designazioni e di rinnovo degli organi amministrativi di competenza della regione);
b) un membro con funzioni di presidente e amministratore delegato nominato dal Presidente della Giunta regionale, ai sensi dell’articolo 2, comma 2, lettera b), della l.r. 5/2008, tra soggetti di età non superiore ai sessantacinque anni in possesso di idonea laurea magistrale, o equivalente, e di comprovata esperienza manageriale o, in alternativa, con documentata esperienza di direzione amministrativa, tecnica o gestionale in strutture pubbliche o private equiparabili alla società per entità di bilancio e complessità organizzativa.

Sono membri del Consiglio di amministazione per gli esercizi 2014/2015/2016:

  • Marco Meacci - Presidente e A.D.
  • Laura Etri - Consigliere
  • David Tei - Consigliere

 

COLLEGIO SINDACALE


Il collegio sindacale è composto da tre membri effettivi e due supplenti, iscritti nel registro dei revisori contabili di cui al decreto legislativo 27 gennaio 1992, n. 88 (Attuazione della direttiva 84/253/CEE, relativa all’abilitazione delle persone incaricate del controllo di legge di documenti contabili). Il collegio sindacale è nominato dal Consiglio regionale, che ne individua anche il presidente.

Sono membri del Collegio sindacale per gli esercizi 2017/2018/2019:

  • Enrico Duccini - Presidente
  • Anna Maria Colletti - Sindaco
  • Alberto Innocenti - Sindaco
  • Emanuela Cuculi - Sindaco supplente
  • Iacopo Nardini - Sindaco supplente

 

REVISORE CONTABILE per gli esercizi 2017/2018/2019

  • Catia Buti

 

 

LEGGE ISTITUTIVA A.R.R.R. S.p.A.

 

STATUTO A.R.R.R. S.p.A.

 

SOCIO UNICO: REGIONE TOSCANA